STREAMING


Italy: Send in the Clowns, after Andre Derain

Italy: Send in the Clowns, after Andre Derain (Photo credit: Mike Licht, NotionsCapital.com)

 

Italiano: Parallelepipedo al quale 2 dimension...

Italiano: Parallelepipedo al quale 2 dimensioni sono formate da 3 cubetti e solo una da 5 (Photo credit: Wikipedia)

 

Flusso di dati continuo. Questo è il significato del termine. Oggi , solo per caso , non ero intenzionato, dopo l’overdose di vicende politiche che si sono inanellate negli ultimi 50 giorni, mi è capitato di guardare l’incontro tra Letta e la delegazione 5 Stelle.

 

Chi segue il blog conosce il mio giudizio sul movimento. Ma non è di questo che intendo discutere.  Perché sono comunque dell’opinione che ciascuno possa esprimere le proprie convinzioni ed idee e che solo nel contraddittorio, nel dialogo, nel confronto si possano avanzare ed affinare i rispettivi punti di vista. Il primo incontro in streaming al quale ho assistito è stato quello tra Bersani e M5S, tanto criticato ed aspramente biasimato da vari esponenti politici per l’inadeguatezza , a parer loro, di Bersani.  

 

Non è il mio avviso, in quanto parto dal presupposto che per conoscere le tesi dell’avversario devi incontrarlo e confrontarti sui temi. Lo streaming evidentemente poco si addice a discussioni tra forze politiche, poiché impedisce alle parti di parlarsi in modo franco,  evitando i tatticismi tipici di un’interlocuzione che si svolge in diretta, vista da migliaia di elettori.  

 

Ma poiché la richiesta di questa “finta trasparenza”, così come “la finta democrazia”  attiene più al timore del demiurgo- guitto Grillo di perdere il controllo sulle sue truppe cammellate,   che ad un’ esigenza vera e propria di apertura ai cittadini elettori. Ma poiché stata fatta , si é ritenuto  doveroso accettarla. Tutti sappiamo cosa è avvenuto in seguito……   

 

Questo primo scoop sembrò, anche grazie a media compiacenti e desiderosi di focalizzarsi sulla novità costituita dal M5S,  incrementarne sinergicamente  la posizione ed il ruolo.   Decisamente l’incontro di oggi ha messo a nudo in tutta la loro evidenza le debolezze intrinseche dell’impianto stesso della comunicazione.  

 

Ovvero come ogni buon “markettaro” sa  ( s’intende, in senso ironico, un professionista che sappia di analisi statistica, scienze comportamentali, economia applicata ecc. ecc. , non il guru Casaleggio) , la comunicazione sia essa commerciale , o informativa, deve poggiare sul presupposto  che si basi su una strategia ben determinata .  Ad essa  devono potersi affiancare e prestare il loro contributo persone in grado d’ implementarla con linguaggi, concetti  e comportamenti idonei a renderla credibile e praticabile.

 

Si comprende meglio   il perché dei famosi silenzi, le necessità delle badanti blogger, il timore di lasciare gli “eletti” del M5S esprimersi senza filtri, senza remore.  Si decifra  questo richiamo continuo al Web che di democratico non ha niente  in quanto tale , poiché è l’uso che se ne fa che può , o meno,  essere definito democratico.       Ancora una volta il divide nell’uso del Web è rappresentato dalla cultura, dall’istruzione.

 

Nell’incontro di questa delegazione di M5S con Letta si é percepito immediatamente , non solo la distanza abissale in termini di conoscenza in materia, ma soprattutto l’ evidente inadeguatezza dei due rappresentanti  M5S a formulare in termini sia politici,  che concettuali un discorso.                 Lo streaming, tanto amato da Grillo, si rivela dunque essere un boomerang eccezionale per le loro stesse battaglie.  

 

Intendiamoci , non sono un supporter di Letta, e quindi non difendo in alcun modo né lui , nè quella parte di PD che attualmente lo appoggia in quanto formalmente sostituto del segretario.   Ma vedete il povero Crimi , con la sua aria dimessa da Sancho Panza , senza Don Chisciotte,  ha avuto anche l’ardore, durante la seconda parte del suo intervento, di affermare che a suo avviso  nel parlamento odierno devono essere presenti le migliori menti del paese.  Ho trovato la sua un’offesa plateale pensando alle migliaia d’italiani che conosco che potrebbero molto meglio di lui rappresentare i  cittadini. Se il loro auto-definirsi cittadini vuole essere un riferimento storico alla Rivoluzione francese, questi sono “impiegatuzzi del catasto” ,non certo rivoluzionari,  e meritano le ire dei giacobini.

 

Per non parlare dell’altra querula rappresentante  , la Lombardi , che nell’incontro con Letta che verteva sulla possibilità di formare un governo chiedeva ripetutamente perché Rodotà non era stato votato dal PD.        Povero Letta. Quale pazienza ha mostrato. Una tolleranza di cui gli devo rendere merito.  Semplice la risposta.  Ma voi credete , per il solo fatto di scegliervi  i candidati via web, con soli 43 mila (sic) voti, che  potete costringere noi, partito delle primarie, che mette insieme 4 milioni di persone e le fa andare a votare , a preferire  il vostro candidato.

 

Voi credete di stare in Parlamento, rifiutando ogni dialogo , o collaborazione, di ottenere un benché minimo risultato? Era del tutto evidente che l’incontro si sarebbe risolto in un nulla di fatto.                             Ciò che ha messo in luce è l’assoluta incompetenza ed incapacità  di fondo di questi personaggi,  che non hanno la minima idea di cosa sia la politica , né di come si faccia politica.  E qui torniamo allo streaming . Al mezzo.  Risulta evidente ,anche al meno smaliziato,  che gli accordi politici non si fanno in diretta TV.

 

E’ altrettanto chiaro che questa richiesta non assolve il compito di trasparenza , ma quello di mascherare una reale enorme debolezza concettuale e pratica del M5S . Si va all’incontro non per comprendere , dialogare, o confrontarsi, ma semplicemente per reiterare come in un teatrino dell’assurdo  le solite frasi, trite e ritrite  perché dietro , amici miei,  c’é il NIENTE.    

 

Non solo il niente quanto a consapevolezza e conoscenze delle tematiche affrontate, ma il niente nel senso che quei personaggi sono  burattini.          Non sono i rappresentanti del popolo che li ha votati. No,  sono solo i rappresentanti scelti sul Web dai due demiurghi e votati dalla  protesta popolare,  senza neanche la minima conoscenza di chi fossero.  

 

Da tutto questo deriva un’impasse totale che a mio avviso sarà il filo conduttore di questa legislatura . Per le peculiarità espresse non credo possa durare molto. Un’ anno al massimo. Ma le visioni diametralmente opposte quanto al futuro, a cominciare dalla redistribuzione dei redditi, manovre economiche, priorità circa disoccupazione e rilancio , nonché rapporto deficit/PIL al quale siamo impiccati,  non mi fanno presagire niente di buono.  Mancano 7 miliardi solo per far fronte alla copertura dell’eventuale sbilanciamento.

 

Il denaro per la cassa integrazione in deroga e gli esodati.  Le misure richieste da più parti , riduzione IMU,  salario di cittadinanza ed altre richieste sono francamente assurde in questo momento . E le forze politiche lo sanno. Non hanno il coraggio di dirlo. Qualunque sia il governo possibile il rischio di ulteriori manovre nei 6 mesi a venire é quasi certo.

 

Infine, per fare riforme serie, da che mondo é mondo ,a destra , come a sinistra occorrono fondi.  E i fondi non ci sono. O meglio non ci sono se non si procede ad una patrimoniale seria, ad una cessione di alcuni cespiti dello Stato, si ricerca in Europa una deroga al patto scellerato firmato da Berlusconi , sulla stabilità .  Ma la debolezza di questo governo , sempre che nasca, è tale che sarà estremamente difficile ottenere dei salvacondotto.

 

Ci sono circa mille miliardi che stanno arrivando a pioggia su tutta l’Europa, dal Giappone e da numerosi fondi americani per sollevare il continente dalla crisi in cui una politica di austerità eccessiva lo ha ridotto.  

 

Ma già sembra siano più Spagna e Portogallo ad approfittarne. E’ vero c’è necessità di un governo. Ma di un governo che risolva i problemi  , non che li gestisca.

 

Buona vita a tutti.

 

Annunci

Informazioni su exult49

JOHNS HOPKINS UNIVERSITY - MANY DIFFERENT LIVES- MORE THAN HALF SPENT ABROAD- CRITIC OF THE NOWADAYS ITALIAN WAY OF THINKING NEVERTHLESS OPTIMISTIC ! Leggete, il quotidiano del blog "free": "The exult49 Daily". www.paper.li/exult168/131966546
Questa voce è stata pubblicata in politica-economia e contrassegnata con , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a STREAMING

  1. Pingback: Riassumendo | Raimondo Bolletta

I commenti sono chiusi.