DIMISSIONI BEFFA!


Ashton speaks with Italian PM Mario Monti & Fo...

Ashton speaks with Italian PM Mario Monti & Foreign Minister Giulio Terzi di Sant’Agata (Photo credit: European External Action Service – EEAS)

Le dimissioni del ministro degli esteri Terzi di Sant’Agata dimostrano quanto da me recentemente sostenuto ,ovvero che i governi dei tecnici , o degli specialisti,  sono peggiori di quelli politici.  La figura dello stesso Monti ha subito tante e  tali opacità , non ultima quella che ha ricondotto i due marò in India che,  come afferma il “Le Monde” quest’oggi : “Pour l’Europe Monti est mort”!

D’altronde la decisione ultima l’ha presa proprio il bocconiano.  Ma tornando a questo diplomatico di carriera , definito esperto, ambasciatore in Israele , all’ONU ed infine negli USA,  scelto nella rosa dei candidati  PDL, lascia perplessi , ma non più di tanto,  la sua uscita teatrale.                                Vedete é il solito diplomatico , figlio di quella scuola del “fu direttore generale della Farnesina con figlio console  fascista rock” , fornito di doppio cognome e di doppia etica e morale.

Il furbetto, senza il minimo ritegno , pur sapendo che ormai la sua funzione sarebbe  durata ancora pochi giorni, ha fatto i due conti della serva.      Dall’alto della mia carriera (decisamente raccomandata) faccio il “beau geste” , mi sgancio da questa compagine, ormai agli sgoccioli e mi creo, da patriota dei sacri salotti quale sono, un futuro come dirigente integerrimo.  Peccato che in tutto questo ha sputato sul Parlamento, ha tradito i suoi colleghi ministri, la fiducia di Monti e soprattutto ha offeso il Presidente Napolitano, dal quale ha giurato in qualità di ministro della Repubblica. 

Imperdonabile per un ministro degli esteri denunciare i comportamenti veri ,o presunti,  dei suoi colleghi. A prescindere dalla verità che verrà fuori da quanto riferirà Monti domani. Le dimissioni , se voleva , le avrebbe dovuto dare all’indomani della decisione di  rientro dei due marò in India .               Non ad arte,in posa teatrale e con piglio accusatorio in Parlamento, contando sull’effetto di dimostrazione di onestà intellettuale e di probità. Nessuna di queste qualità appartengono a questo pseudo- diplomatico.

Vedete é un vero peccato, ma quel lungo periodo del famoso direttore generale  della Farnesina, un regno potrebbe essere definito, che ha posto molti ministri in difficoltà , é stato disastroso per la cultura fascisteggiante, familistico-operativa  che si é venuta a creare all’interno di quel ministero. Molte nomine, molte assegnazioni di sede  sono avvenute privilegiando i legami di “amicizia”, di devozione, nei confronti della gerarchia creatasi.  Questo é il risultato.    Gente che crede di poter contare su appoggi ” ad vitam eterna”. Altro che contare le caramelle. Occorrerebbe azzerare le gerarchie.

Non a caso, lo sciatore, ex ministro degli esteri,  Frattini, si è immediatamente congratulato con Terzi con un bel twitter!                              Mentre Brunetta schiumava rabbia  e quasi gli  prendeva un’infarto.                 In Parlamento oggi si é consumato l’ennesimo tracollo di una compagine impietosa. L’8 Settembre qualcuno l’ha definita.    In verità é proprio un disastro epocale per la nostra diplomazia.

L’altro ministro , quello della Difesa ,De Paola, ex capo di Stato Maggiore, era a fianco del Terzi e non credeva alla parole pronunciate da quest’ultimo. Difficile comprendere questi uomini che, sulla carta hanno l’esperienza e gli anni per una comprensione ampia delle relazioni internazionali.                         Se si firma un’accordo tra governi si mantengono gli impegni.                              Se non si mantengono, si sottolineano le ragioni , difendendole.                       Ma se si fà tutto ed il contrario,  allora siamo dei grandi pirla.E ci si dimette subito!   Ridicolo l’appello e la vicinanza, ” a parole” , con i due marò e le loro famiglie.

L’unica persona che in tutta questa sporca , stupida , meschina vicenda ha il merito di aver condotto al meglio , per quanto potesse, la situazione e le negoziazioni é De Mistura. Un’eccellente diplomatico di carriera per il quale ho molta stima, ma che, purtroppo,  in un paese come il nostro, é troppo bravo per assurgere a posizioni di vertice. Quelle vengono affidate ai cretini, agli spocchiosi, a gente che possiede un doppio cognome , ma non ha l’etica né l’onestà che normalmente  avrebbe dovuto ereditare.

In tutto questo bailamme nel quale questo povero paese é condotto e ridotto due altri italiani s’incaricano, non si comprende con quale giudizio , né con quale copertura politica nazionale , di  richiedere l’intervento e l’aiuto dell’Alto Rappresentante per la politica estera   dell’UE ,la baronessa Catherine Ashton per assistere il governo italiano in questa vicenda.                   I  due sono Angelilli , PDL  e Pittella PD entrambi vicepresidenti del Parlamento Europeo.   Al ridicolo non c’é mai fine.

La Ashton non capisce un’emerita fava di politica estera . Si é circondata di inglesi nella sua direzione e non ha capacità reali di condurre trattative.            I governi tories l’hanno mandata a Bruxelles per togliersela di torno .             Almeno i disastri li fà a nome dei 27!    E’ definita da tutti la Lady di burro. Perché non ha tenuta, lei aristocraticamente cala le braghe con  molto fair play.  Ecco che adesso,  dopo aver provocato una figuraccia per il defunto governo Monti , forse ancora il fondo dobbiamo ancora vederlo. 

Se la UE voleva intervenire in questa vicenda lo avrebbe fatto al prologo.             Ma non l’ha fatto. Ciò dimostra il peso dell’Italia in sede UE sempre più periferico. Ma chiedere adesso un’intervento da questi due v.p del menga, dimostra quanto sbandata sia la nostra povera Italia. 

Ma scusate , un minimo di coordinamento, di politica di sistema, di organizzazione, nooooo? Siamo ai tempi dell’informatica , e qui , come in una cacofonia strutturata , ognuno si sente autorizzato a muoversi per conto proprio . La UE ha rifiutato di entrare nella diatriba Italia/India.       Ma i due V. presidenti del PE leggono i giornali? Partecipano ai dibattiti .o fanno la calza durante le sessioni?

Facciamo ridere , a tutti i livelli e di ciò ne portiamo responsabilità. Incompetenza ed incapacità , oltre ad una vasta sicumera restano i nostri gravi difetti.  Ed  il “nuovo” grillismo  che avanza é portatore anch’esso di queste tare ataviche. 

Buona vita a tutti 

Advertisements

Informazioni su exult49

JOHNS HOPKINS UNIVERSITY - MANY DIFFERENT LIVES- MORE THAN HALF SPENT ABROAD- CRITIC OF THE NOWADAYS ITALIAN WAY OF THINKING NEVERTHLESS OPTIMISTIC ! Leggete, il quotidiano del blog "free": "The exult49 Daily". www.paper.li/exult168/131966546
Questa voce è stata pubblicata in politica-economia e contrassegnata con , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.