S.SEDE E CHIESA APOSTOLICA ROMANA


Vaticano

Vaticano (Photo credit: Danferb (Migrando a 500px… =) ))

Don Luigi Maria Verzé (14 mar 1920) speaking i...

Don Luigi Maria Verzé (14 mar 1920) speaking in Università Vita-Salute San Raffaele, Milan (Photo credit: Wikipedia)

switzerland

switzerland (Photo credit: siette)

English: Roberto Formigoni in Bergamo for the ...

English: Roberto Formigoni in Bergamo for the visit of Giorgio Napolitano, 2 February 2011 (Photo credit: Wikipedia)

What a pain in the neck, or should I say ass ? Perhaps the second way of saying  may result more accurate considering the kind of person involved….. Beh,  lasciamo perdere la lingua inglese.  Discutevo di quanto in basso sia caduto il nostro paese , come spesso mi capita ultimamente , troppo spesso,  con i vari amici in giro per il mondo.

Avvicinandosi alle elezioni gli interrogativi fioccano.  La pochezza della politica italiana è già di per se stessa evidente. Le dimissioni del papa hanno offuscato, quasi completamente,  i nostri (leaders). In fondo all’estero Vaticano é Italia, ma non sempre il concetto é reversibile. 

E certo i nostri politici non hanno mai fatto niente che  potesse differenziare nettamente le due entità, i due Stati.   Anzi, sembrerebbe che il primo abbia pervicacemente tentato di fagocitare l’altro, includendovi anche i sudditi.     Sì, perché se questo Stato non si differenzia é in primis in ragione del fatto che la crisalide del cittadino sembra sia stata posta in crioterapia come quei maledetti embrioni che la legge non permette di usare. E con essi molti diritti individuali…….

Tutto questo prologo per trattare di questa moltitudine di politici (cattolici) che dopo 20 anni di potere assoluto su una delle Regioni più popolate e ricche del paese . Non mostrano il minimo sussulto di dignità per dare le dimissioni dopo accuse gravi quanto quelle formulate dalla magistratura nei loro confronti.

Associazione a delinquere ecc. ecc. 

Dopo 8 mesi di indagini, 4 dei suoi cari amici ciellini sono già  in galera,  centinaia di faldoni  a supporto,  il Celeste Formigoni, anche questa sera, con una spocchia schifosa é andato ad “In onda” a lanciare anatemi contro la magistratura, comunisti,  giornalisti,  adducendo un ‘attacco premeditato.  Non una parola di resipiscenza, di responsabilità oggettiva per un Consiglio regionale per oltre 2/3 indagato, con i Vice presidenti nelle stesse condizioni , con milioni di euro dei cittadini lombardi , e non solo, spariti  in mille losche faccende. E pensare in Germania ci si dimette per aver copiato il 20% di una tesi di dottorato.

No,  il Formigoni si ritiene  al di sopra di tutto e di tutti.  Tipico esempio  encomiabile di  cattolico apostolico ronano  con tanto di voto di povertà e castità, per non parlare di umiltà.  Eh si perché questo esemplare di ciellino della prima ora,  grazie alla sua congrega ed al potere da essa costitutito negli ultimi 30 anni , é un pervicace fautore del resistente ad oltranza.

Un cattolico senza macchia e senza paura. Almeno  fino a poco tempo fà . Il Governatore era il “deus ex machina” in Regione. Oggi é secondo in lista del PDL ( Senato)  per avere quell’immunità che mi auguro gli verrà negata a  tempo debito.

Non si muoveva foglia che Formigoni non volesse.  20 anni di potere che si sono accompagnati all’ espansione della piovra cilellina.  Di certo lui ne é stato un artefice, il  sommo.  Il Buffone stesso ha dovuto spesso piegarsi alle esigenze di questa comunità- Ne ha comunque ricevuto favori notevoli.          Fu grazie allo scomunicato Don Verzé,  già con le mani in pasta  , che riuscì a mettere le mani su parte dei terreni sui quali fu costruita Milano 2.                  Poi fu Don Verzé che ricevette i favori per il S. Raffaele e vari fondi pubblici per costruire l’eccellenza privata,  proprietà vaticana. In tutto questo la Regione non é stata assente, ma ben presente. Oltre il 40% della sanità lombarda é privata ed accreditata dalle ASL .

Eccellenze sì , in molti casi, ma anche tante scatole vuote che creano fiumi di denaro senza serio controllo. Poi c’é la Fondazione Maugeri. E qui la sporcizia era più evidente. E’ come se dopo tanti anni , la sicumera dei responsabili abbia fatto perdere loro quel minimo di decenza nelle sottrazioni di denaro pubblico a vario titolo. E si arriva ai giorni nostri.

Il gerarca pastorale  Ettore Scola arriva paracadutato da buon discepolo del Pescatore in quella bolgia ambrosiana e cerca di mettere a tacere gli scandali della sua amata congrega,  che ne ha combinate di tutti i colori.                          La commistione tra politica , fede e malaffare é così ampia che i tempi non sono sufficienti per silenziare, sottacere, per nascondere sotto i tappeti.        Ed allora ognuno salvi i suoi. Il Buffone non ha più le forze , né il potere , né oggetti di scambio ed il PDL stà sfaldandosi sotto i colpi della storia recente.

La Lega prova con un doppio salto mortale a salvare i resti del suo potere politico economico. Dimentica degli scandali interni e bancari dei quali é stata protagonista. Ma anch’essa nella gestione del potere é rimasta folgorata , la nomina di Orsi voluta fermamente da Lega e….guarda caso dai soliti ciellini! Finmeccanica era sponsor ufficiale del Meeting di CL a Rimini. Stranezze il sesto produttore di armamenti sponsorizza la congregazione cattolica e di pace più potente in Italia!  Eh si  perché non tutti i media mettono in evidenza la piovra. Lo stesso Lupi grande ciellino di riferimento ha avuto dei problemi nel rispondere a tono alla Gruber . Non ci sono abituati ad essere posti alla berlina! 

C’é un lungo filo che lega la crescita esponenziale di CL sul territorio del Nord. La magistratura ha iniziato dalle numerose ONLUS , quelle famose società, non a scopo di lucro, che sono sorte come funghi e che qualche lucro al contrario sembrano produrlo, eccome. E la guardia di finanza seguirà il filo delle opere……. Ma allora, come nel post precedente la domanda sorge spontanea.  Si comprende che l’elettorato lombardo , più che milanese, sia moderato. Che il centro destra abbia governato per ben 48 anni dalla fine della guerra. Che la demografia mostri un elettorato per oltre 1/3 ultrasessantenne. Ma a fronte di questi risultati di irresponsabilità, di sottobosco politico, di assenza totale di onestà intellettuale non si comprende come questo centro destra cilellino possa meritare il voto dei lombardi. 

Attenzione i ciellini sono ampiamente distribuiti in quasi tutte le liste. In grande maggioranza nelle liste PDL,  Monti e qualcuno  in quella società civile , così erroneamente definita, di Ambrosoli.  Vedete, da ateo quale sono, mi fanno ribrezzo non i credenti,quelli veri,  per i quali nutro un profondo rispetto,  ma coloro che usano ed abusano di una religione che faceva mercimonio delle indulgenze e di una gerarchia ecclesiastica che, impunita,  mantiene comportamenti antietici ed antiteci con la fede che professa.

Ecco allora che ,anche nella società civile italiana,  occorrerà mondare , come si spera facciano in Vaticano. Interessante sottolineare che dopo circa un anno , come avevo sottolineato nel post precedente, quale ultimo atto di fede BXVI abbia deciso di assumersi la responsabilità di nominare il successore di Gotti Tedeschi allo IOR.  La tanto chiaccherata banca vaticana.                  

Strano inoltre che, nonostante le dichiarazioni fatte,  il Vaticano abbia deciso di affidare alla Svizzera, Stato non UE, il servizio bancario e di  bancomat dello SCV. Bankitalia aveva dato tempo fino al 31/12/2012 per mettersi in regola con la normativa europea e uscire dallo stato canglia finanziario nel quale la S.Sede si trova.  Ma niente. Dopo che il servizio bancomat che ha un flusso di denaro non indifferente,  assicurato da Deutch Bank Italia ,fosse stato sospeso su richiesta Bankitalia.  Pur di mantenere al coperto, pur di occultare , si accetta di non aderire alle richieste della UE  per quanto attiene la trasparenza bancaria dovuta. La finanza vaticana resta ancora una volta fuori dal sistema. E fuori dal controllo BCE. 

Ed allora  credo che non si possa gridare all’accerchiamento, all’attacco alla chiesa. Diciamocelo,  questa chiesa cattolica apostolica romana deve smettere di giocare su due tavoli come i biscazzieri.  Che si comportino come dovrebbero, che paghino le tasse patrimoniali allo Stato italiano sugli immobili posseduti e le attività esercitate, che siano etici nei comportamenti statuali e solo allora meriteranno rispetto. Ad oggi, come Stato e gerarchia, non sono in grado di meritarlo 

Buona vita a tutti.

Informazioni su exult49

JOHNS HOPKINS UNIVERSITY - MANY DIFFERENT LIVES- MORE THAN HALF SPENT ABROAD- CRITIC OF THE NOWADAYS ITALIAN WAY OF THINKING NEVERTHLESS OPTIMISTIC ! Leggete, il quotidiano del blog "free": "The exult49 Daily". www.paper.li/exult168/131966546
Questa voce è stata pubblicata in politica-economia e contrassegnata con , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a S.SEDE E CHIESA APOSTOLICA ROMANA

  1. Hollie ha detto:

    Hmm is anyone else having problems with the
    pictures on this blog loading? I’m trying to figure out if its a problem on my end or if it’s the
    blog. Any feed-back would be greatly appreciated.

    Mi piace

I commenti sono chiusi.