PROMESSE , SPERANZE , IDULGENZE…..


עברית: רב אלוף גבי אשכנזי והשדרנית והכבת אילנה...

English: Benjamin Netanyahu, Israeli politician

English: Benjamin Netanyahu, Israeli politician (Photo credit: Wikipedia)

Cominciamo dalla promesse che,  badate bene possono essere di due tipi ; buone  e cattive. Queste ultime, come ho già avuto modo di trattare, sulla stampa italiana , per motivi diversi spesso non appaiono , o non vengono prese seriamente, o si ritiene non debbano interessare i cittadini italiani .  Una forma di censura preventiva . Grave errore . Mi

Somm-gm-Bandiera-Piccola

Somm-gm-Bandiera-Piccola (Photo credit: Wikipedia)

riferisco alle reiterate minacce del primo ministro israeliano Netanyahu che, da ormai sei/otto mesi, si dice pronto ad intervenire per porre fine allo sviluppo tecnologico dell’energia atomica a scopi militari da parte dell’Iran.

Durante il suo ultimo viaggio negli Usa, dove é stato per anni ambasciataore del suo paese, ha ripetutamente tentato di sbloccare il no americano al supporto logistico aereo in vista di un attacco. Negli USA egli  gode di appoggi notevoli e pesanti da parte del complesso militare-industriale, di molti senatori repubblicani , della maggioranza dei membri della lobby ebraica, del sostegno di alcune delle maggiori istituzioni finanziarie  del paese . Oltre ad ottenere un supporto logistico aereo per un ‘ eventuale attacco contro i 7 siti iraniani dove gli esperimenti hanno luogo, ha cercato di coinvolgere Obama nel fissare una linea rossa (dei limiti) per l’intervento ricevendone un rifiuto .

Il governo britannico anch’esso ha rifiutato un’appoggio logistico. Ora, come avevo preannunciato il fattore temporale si riduce, così come quello stagionale.  Durante un’intervista televisiva fatta da  Ilana Dayan questa sera (lunedì 5/11) sul canale 2  si é dichiarato pronto  a premere il bottone per dare il via all’attacco. Un’attacco ,a suo dire, convenzionale e non nucleare. La mia sensazione é che entro la fine di questo mese , dopo le elezioni americane, Israele attaccherà con testate termiche i siti sotterranei iraniani per interrompere la catena di test necessari per l’arricchimento dell’uraniano a fini nucleari. Biby , come affettuosamente viene chiamato dalla destra e dai fondamentalisti isreliani il premier , é personaggio tronfio, pieno di sé , capace di scatenare una guerra pur di dimostrarsi vincente. Tenete le vostre dita incrociate…..e verificate voi stessi quanti quotidiani italiani oggi riportano questa notizia….!

Le promesse  buone riguardano l’attuale discussione sulle primarie del PD. Può anche darsi che l’interesse verso queste ultime si accresca , ma a me farebbe più piacere che si chiariscano le forti divergenze di programma tra  i due candidati maggiori. Non solo , ma trovo che lo sbilanciamento tra i due e gli altri tre sia notevole. Sono tra coloro che non credono ad un PD unito nel caso di vittoria di Renzi, che desiderano tornare nell’alveo del socialismo europeo, Hollande, docet , che ritengono prima si é  del PD e quindi laici, oppure si va con Casini e tanti saluti.  Voterò Vendola che considero ,in primis,  onesto intellettualmente e coerente. Poi , se non sarà al ballottaggio, Bersani. Ma chiariamo subito. Credo nell’onestà e professionalità dei candidati . Invito  qui il PD a candidare Tabacci contro “l’Albertini in mutande” per la presidenza della Regione Lombardia. Un uomo di centro. Un liberale, ma uno vero! Vedete, non sono interessato all’ideologia, ma all’intelligenza, capacità e, serietà ed onestà intellettuale dei candidati. E’ del Centro , chi se ne frega.  Tra Tabacci e Fioroni&Co  c’é la differenza tra Pertini e Berlusconi. 

Le speranze saranno pure dure a morire , ma certo il tempo passa , ma il Vaticano, la Conferenza episcopale italiana  continuano imperterriti a blaterare sulle tasse dei poveri cittadini italiani senza fare quel gesto che molti di essi si attendono da secoli. Pagare le tasse e rinunciare agli enormi privilegi economico-finanziari , oltre che di status di cui godono le gerarchie ecclesiastiche in questo paese.

Ma come é possibile che nessun politico, incluso il guitto Grillo,  faccia riferimento a questo scandalo in una situazione di crisi come l’attuale.  Neanche a sinistra per essere chiari.  Niente si sà più di quel decreto che imponeva al Vaticano di pagare le tasse sulle sole attività a carattere commerciale , (neanche il 15% del totale, perché le Onlus non vengono conteggiate anche se il lucro c’é , ma non appare).                            

Giusto ieri il Segretario di Stato  della S. Sede  , (Stato Estero)  Tarciso Bertone dichiarava che  : dal legame fra essere  ed agire deriva il nesso tra etica e politica” (sic)  ! Ecco l’agire del Vaticano nei confronti dello Stato italiano é decisamente in contrasto , in conflitto con i principi stessi del cristianesimo. Ah già , scusate mi sono dimenticato, loro si professano cattolici!  Eh sì infatti , sono ancora all’epoca del mercato delle indulgenze.  La pratica della vendita dell’indulgenze per l’accesso al “loro paradiso” attraverso pagamento di congruo gruzzolo. Il malcostume, il marcio del Vaticano che portò alla Riforma luterana ed al protenstatesimo.

Siamo ancora al potere temporale, in senso fiscale,  perché il patrimonio immobiliare globale vaticano è all’incirca il 20% del totale.  Su questo non  paga neanche un euro d’imposta  in momenti che richedono solidarietà!  Come può un’autorità di Stato estero arrogarsi d’ intervenire  lanciando inviti etici al pagamento delle imposte ai cittadini di questo Stato ed avere nel contempo comportamenti antitetici con quanto và affermando senza che nessun politico obbietti alcunché ? Pecoroni, venduti , bastardi.

Sappiate che il mancato introito per la Repubblica italiana é dell’ordine di 4 miliardi di euro annui. Altro che costi della politica ….Invece che sulla evangelizzazione il Vaticano ,al prossimo sinodo , dovrebbe discutere non della dottrina del  lavoro, ma degli oneri che gravano sui fedeli e la struttura gerarchica a cui fà capo questo ingente patrimonio.   Parlare di lavoro, disoccupazione, significa anche farsi carico del disagio sociale  di coloro che  il lavoro lo perdono.

E adesso veniamo al nuovo mercato delle indulgenze, che oggi si chiama “mercato delle onorificenze”…..

Il Vaticano continua cioé a rilasciare, in cambio di denaro, o “collaborazioni fraterne” , spesso a carico dell’erario pubblico, onorificenze  e cavalierati di dubbio valore  e di millantato credito. A prescindere poi dai personaggi, spesso da scandalo,  che li ricevono , o hanno ricevuti.  Allora ecco qui il menu   incompleto e senza prezzo , come si conviene nei ristoranti di lusso,  dei vari ordini   :  Ordine Ponticio di S. Gregorio Magno, Ordine dello Speron d’oro,  Ordine del Sangue di Cristo,  Ordine di S. Silvestro Papa, poi i pezzi da novanta dai costi decisamente elevati ( non inferiori al milione di euro) Sovrano Ordine Militare di Malta, L’Ordine Equestre del Santo Sepolcro.   Ah dimenticavo…. aggiungiamo il titolo di Gentiluomo di sua santità …… A loro volta suddivisi tra ;   Segreti e d’Onore! Una specie di club esclusivo riservato alla nobiltà papalina.

 Ecco questo é solo un’altro modo del Vaticano di coinvolgere parti della “società civile”,  concetto da vomito perciò che questo epiteto designa nella società italiana (  borghesia piccola, media, alta che a vario titolo gode di privilegi non meritati che vuole a tutti i costi difendere) per coinvolgerli in un  sistema economico che pervade alcune regioni  in particolare , Lombardia, Veneto , Piemonte  che , come una ragnatela,  opera per ottenere tramite amicizie e legami di fede favori ed appalti pubblici. Una sorta di mafia bianca. Non sparano, non bruciano, ma violentano il sistema riuscendo ad imporre i propri associati a scapito di altri. Voi tutti avete ben chiaro il riferimento . Ecco , come si faccia a presentarsi nuovamente con le stesse facce alle elezioni forse il loro dio lo saprà , ma noi cittadini italiani non possiamo  tollerarlo. Così come é intollerabile per  quei laici cittadini che il patriarca di quella città sia da sempre un carbonaro di questa bella “società civile “.

Se la Repubblica Italiana ed il suo governo esercitassero il loro diritto più intimo e quindi il loro potere , dovrebbero richiedere gli albi di queste presunte confraternite e procedere “de facto”  ad un controllo fiscale di coloro che vi sono iscritti . Non occorre rogatoria perché sono tutti cittadini italiani , talvolta esteri , basta verificarne le transazioni.   Gente che si pavoneggia di onoreficienze  inutili , o peggio sprovviste di valore , ma per le quali si sborsano enormi cifre di denaro. Sono, siamo restati al penoso e lurido  mercato del marketing d’accatto, mai che si concentri l’attenzione sulla vera sostanza delle cose . I veri delinquenti si abbattono con i reati fiscali ,non per gli omicidi bianchi che commettono.

Buona vita a tutti.   

Informazioni su exult49

JOHNS HOPKINS UNIVERSITY - MANY DIFFERENT LIVES- MORE THAN HALF SPENT ABROAD- CRITIC OF THE NOWADAYS ITALIAN WAY OF THINKING NEVERTHLESS OPTIMISTIC ! Leggete, il quotidiano del blog "free": "The exult49 Daily". www.paper.li/exult168/131966546
Questa voce è stata pubblicata in economics, europa, International relations, politica-economia, Politics, relazioni internazionali, Relazioni Stato / Chiesa Cattolica, United States of America e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

7 risposte a PROMESSE , SPERANZE , IDULGENZE…..

  1. where to get laid ha detto:

    I conceive you have observed some very interesting points , regards for
    the post.

    Mi piace

  2. exult49 ha detto:

    Grazie di nuovo. Su Ambrosoli convengo. Civati vorrei tenerlo sotto osservazione perché resta ancora una crisalide, non é farfalla. Su Tabacci , usato sicuro, per la posizione di governatore, lui da cattolico serio avrebbe più chance di tappare mani e bocche ai ciellini ed alle gerarchie. Ad maiora.

    Mi piace

  3. redpoz ha detto:

    il legame fra USA ed Israele ha qualcosa di perverso… una specie di “asse del male”.
    (anche perchè, da soli, non fanno mai tante malefatte come in coppia).
    e per fortuna che non ha vinto Romney, altrimenti avremmo potuto cominciare il conto alla rovescia.
    -sui giornali italiani, credo solo che minacce tanto ripetute e mai attuate perdano un pò di interesse….-
    concordo con te sulla descrizione del personaggio Bibi.

    in Lombardia spererei ancora in Civati, o Ambrosoli che ha fatto oggi qualche apertura in proposito: nulla contro Tabacci, ma sarebbe opportuno “ringiovanire” anche nelle regioni.

    sulla tassazione per il Vaticano, trovo che sia semplicemente uno scandalo inaccettabile. purtroppo tanti nostri politici sono così proni alle baggianate di queste lobby da non avere il coraggio di agire…. è gravissimo.
    e, da parte del Vatican e dei cattolici tutti, semplicemente immorale.

    devo passare più spesso per questo blog, ciao!

    Mi piace

  4. exult49 ha detto:

    >Grazie

    Mi piace

  5. Pingback: exult49, evasione vaticana. « Cor-pus

  6. Wonderful website. Plenty of useful info here. I am sending it to several pals ans additionally sharing in delicious. And certainly, thank you on your sweat!

    Mi piace

  7. icittadiniprimaditutto ha detto:

    Reblogged this on i cittadini prima di tutto.

    Mi piace

I commenti sono chiusi.