ETICA CATTOLICA vs. C.L. E OPUS DEI


....e' morto Don Verze'

….e’ morto Don Verze’ (Photo credit: br1dotcom)

English: The Madonnina, symbol of Milan and of...

E’ l’ora di dire basta. Le autorità investigative, la magistratura devono porre fine all’espoliazione di denaro pubblico che farabutti che si richiamano alla chiesa cattolica, alla prelatura personale di B.XVI, la Compgnia delle Opere, e all’associazione consorella ,Comunione  e Liberazione, stanno conducendo senza tregua da oltre un decennio in Lombardia , ma anche in qualità di lobby a livello nazionale . Questi politici da strapazzo si sono indignati ed hanno alzato la voce nei confronti di “quattro coglioni di ‘ndranghetisti” per dei voti di scambio che con il sistema inquinato ed inquinante delle preferenze foraggiano assessori addomesticati.

Ma la stampa , i media di questo paese di collusi e connniventi non si azzarda a dire una parola nei confronti di  chi ,da anni ,  ha rubato , o se preferite distratto , perché di colletti bianchi si tratta,  allo Stato italiano , cioé a tutti noi miliardi di euro ??  Ci rendiamo conto che tra dissesti finanziari dovuti ad ammanchi stratosferici , vedi S.Raffaele,  dove Don Verzé, prete  sospeso a divinis negli anni’90, guarda caso per truffa,  é riuscito a fare il collettore di denaro pubblico per anni esportando inoltre  illegalmente denaro ed investendo indebitamente denaro in attività e servizi senza alcun controllo.

Parte dei terreni sui quali fu costruita Milano 2 appartenevano ad “amici” di Don Verzé e furono resi area fabbricabile grazie anche ai suoi buoni uffici , oltre al peso dei socialisti che a quei tempi contavano al Comune di Milano. Per non parlare di tutta la sanità lombarda che , mi spiace dirlo , di eccellenza ne ha ben poca in termini etici e comportamentali , salvo il fatto di appartenere oggi per  circa il 35% ad un sistema che si collega all’ameba ciellina . E non parlo solo del potere acquisito negli anni da questa organizzazione in termini politici, grazie alle garanzie fornite al più alto livello.

Ma anche del sistema delle forniture di farmaci e servizi sanitari sui quali opera. Nel precedente blog vi riferivo del valore che questo enorme contenitore ricopre ;  17 miliardi di euro!  Ma non contenti di gestire parte di questa somma, grazie ai rimborsi delle ASL lombarde, poi si sono lanciati in altri settori . L’edilizia convenzionata e quella scolastica direttamente dipendente da Provincia e Regione, che contano all’incirca altri 20/25 miliardi . E poi il bosco ed il sottobosco delle aste, concessioni relative all’urbanistica delle opere pubbliche . Non é quindi un caso che alla fine si arrivi a Locatelli, l’imprenditore  che portò in carcere Nicoli Cristiani,Pdl,  ex vice presidente della Regione Lombardia.

Dopo i vertici della C.d.O di Bergamo attendiamo che anche a Brescia e poi  finalmente a Milano, dove risiede il cervello di questa organizzazione, si vadano a prendere i responsabili. Quella della Compagnia e di CL é la vera ‘ndrangheta , altro che calabresi e mafia……  La vera mafia a Milano , in Lombardia,  non sono i picciotti , bensì fior di professionisti,  avvocati , imprenditori , politici che per anni hanno fatto affari con il sistema.                Un sistema che,  essendo timorato di dio , del loro , non certo di quei fedeli di cui tanto parlano e cianciano , gli ha permesso di aprire le porte e di accomodarsi nei salotti buoni di quella che era la capitale morale d’Italia  e che, se mai lo sia stata,  é oggi insozzata da questi sciacalli .

Parliamoci chiaro,  qui non si tratta più di singoli , come i ciellini ed il patriarca ciellino card. Scola afferma per conto terzi. D’altronde si può nominare un fratello ciellino per tappare i buchi? Un gesuita , o un domenicano , se il desiderio di pulizia era sincero,  andavano meglio.

Ma le prelature personali, come i figli , hanno un costo….Questo é un sistema ben oliato per ottenere favori e prebende in cambio di percorsi preferenziali in Regione Lombardia per gli affari della grande famiglia.  Il PDL ne é ampiamente compromesso ,con ben 5 consiglieri , ma a parte questo, vi sono dichiarazione inequivocabili rese alla magistratura inquirente  che oltre a Nicoli Cristiani , con 100 mila euro in mazzette,  vi sono decine di funzionari  in Regione che , negli anni, a vario titolo, sono legati alla C.d.O . Il tutto per ottenere , vie preferenziali , o  delibere  dalla giunta, nei vari campi di azione settoriale.

Tra finte consulenze, mazzette, e denaro contante si é consumato in quella Regione, per anni, uno dei peggiori scandali d’Italia.  Siamo giunti al fine corsa. Il governo di questa Repubblica, dove siedono ben 5 ministri devoti a santa romana chiesa , che partecipano ad ogni celebrazione concordataria e non , tutti timorati di dio , dovrebbero almeno dire qualcosa, vergognarsene. O forse quei ministri considerano questo scandalo cloaca,  frutto di responsabilità individuali. 

E’ mai possibile che i media italiani, i politici , i leghisti , molti coinvolti al pari del PDL in questi scandali , concentrino su , ripeto, “4 coglioni di ‘ndranghetisti”  il loro sdegno e ribrezzo e  niente dicano su questa voragine della quale e sulla quale la S. Sede é fortemente responsabile?  Ma come tutti guardano al filo d’erba , a 4 imbecilli che comprano voti per la miseria di 50 euro e nessuno , nessuno veda l’elefante dei miliardi e delle responsabilità oggettive e collettive che la C.d. O e  CL,  il sistema di società ed il patrimonio della chiesa lombarda,  hanno in tutto ciò. 

La diocesi di Milano é la più ricca diocesi del mondo per il patrimonio della    s. sede (il minuscolo é d’obbligo in questo caso) .  Sappiatelo.  Ora é mai possibile che in questo paese si possa criticare tutto e tutti , a torto , o a ragione , incluso il povero Napolitano ,    ma quando si giunge alla chiesa , questi politici d’accatto, questi organi d’informazione al soldo di 7 famiglie , ed anche quelli che potrebbero , non hanno il coraggio di aprire bocca ed affermare come in questo caso lampante : IL RE E’ NUDO!   Allora sarò io quel fanciullo (un po’ cresciuto ) che ci prova. Scherzi a parte,  questo silenzio assordante  mi ferisce profondamente in quanto cittadino italiano.

In nessun’ altro paese la chiesa , o qualsiasi potere religioso, di qualsiasi culto avrebbe un tale trattamento . Un salvacondotto su tutto, sugli uomini che le appartengono , o affermano di appartenerle, con , o senza voti, sul patrimonio, sulle responsabilità oggettive che vengono alla luce e che non possono essere, in uno Stato di diritto, liquidate con “nonchalance”. I Patti Lateranensi, rinnovati da Craxi non equivalgono ad immunità totale!  Persino alla fine dell’800  per lo scandalo della Banca Romana si riuscì a far assumere al Vaticano le sue responsabilità per il crac …….E oggi?

Basti vedere come é stata gestita dalle autorità vaticane la vicenda del fallimento del S. Raffaele.  Inaccettabile che lo Stato , attraverso i suoi organi , abbia permesso uno scaricabarile perpetrato delle autorità vaticane sul dorso dei cittadini italiani per le  inadempienze compiute dai propri amministratori. Per tutte queste ragioni , per la dicotomia netta tra precetti e comportamenti reali , per l’assoluto, deciso attaccamento al potere economico, per la contraddizione con il credo stesso di cui ritengono essere portatori , questa chiesa , come sostengo da tempo , non é credibile. 

Il card. Martini di cui ho sempre ammirato l’onestà intellettuale  e la dirittura morale , ha sempre messo in luce questa patetica “diversità” Tra l’essere ed il non essere. Interessante il dialogo tra Eugenio Scalfari e Martini in cui  anche di questo si parla.   Questo tipo di  chiesa si preoccupa della secolarizzazione della società europea?  Si preoccupi di modificare il proprio agire e ritorni ad essere ecclesia. Ritorni al Concilio e non nasconda sé stessa ed i propri errri di vertice  con il ricorso alla vuota dottrina!  

I  gesuiti andavano per il mondo nei secoli XV-XVI-XVII portando come unico bagaglio la loro cultura ed intelligenza .

I ciellini,  gli opusdeisti di oggi , come i “rentiers” , sfruttano la posizione dominante, acquisita da secoli in certe  società,  grazie al familismo ed al sistema relazionale che sono riusciti a a creare,  per espandersi in termini di potere  , non di evangelizzazione .  Non sorprende quindi, come affermavo in alcuni posts recenti , che solo in Italia si assista al binomio di fratelli che sono ciellini e massoni  nel contempo.   Se questo vi pare possa rappresentare il futuro , meglio emigrare……

Buona vita.

Annunci

Informazioni su exult49

JOHNS HOPKINS UNIVERSITY - MANY DIFFERENT LIVES- MORE THAN HALF SPENT ABROAD- CRITIC OF THE NOWADAYS ITALIAN WAY OF THINKING NEVERTHLESS OPTIMISTIC ! Leggete, il quotidiano del blog "free": "The exult49 Daily". www.paper.li/exult168/131966546
Questa voce è stata pubblicata in economics, Relazioni Stato / Chiesa Cattolica e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

3 risposte a ETICA CATTOLICA vs. C.L. E OPUS DEI

  1. exult49 ha detto:

    Come sempre questo blog é libero da censure di ogni tipo. Invito caldamente coloro che lo ritengano andare sui vari motori di ricerca per comprendere cosa in diritto canonico significhi “prelatura personale” , se vogliono approfondire come un prete franchista convinto abbia potuto mettere in piedi una tale organizzazione a …..Quanto “all’amico” ,se invece di soffermarsi su aspetti secondari, avesse colto le chiare critiche di fondo quanto ai comportamenti deinumerari e sopranumerari che compongono l’organizzazione sarebbe stato più utile. L’estensore di questo blog potrà anche essere uno scemo, libero ed indipendente, almeno, ma colui che ha commentato ha decisamente portato il proprio cervello all’ammasso. Buona vita amico mio e che il tuo dio ti accolga presto tra le sue braccia.

    Mi piace

  2. amico ha detto:

    chi ha scritto quest’articolo si vede che o e scemo o non si informa. Cos’è la prelatura personale di BXVI? e l’associazione consorella? Se prima di scrivere si facesse almeno una piccola ricerca non dico su fonti serie (basterebbe Wikipedia) si scoprirebbe che ad esempio CL è un movimento ecclesiale e la prelatura personale non è del Papa ma vuol dire altro. Ma forse è troppo…

    Mi piace

  3. icittadiniprimaditutto ha detto:

    Reblogged this on i cittadini prima di tutto.

    Mi piace

I commenti sono chiusi.