GLI ESAMI NON FINISCONO MAI


English: Delicate Arch in Arches National Park...

English: Delicate Arch in Arches National Park, in Utah. Deutsch: Der Delicate Arch im Arches-Nationalpark in Utah. Italiano: Il Delicate Arch nell Arches National Park nello Utah (Stati Uniti). (Photo credit: Wikipedia)

Questa semplice, ma corretta visione del divenire della vita degli individui, a prescindere dal loro status socio-economico ed anagrafico, si attaglia con lo stesso onere e nello stesso modo  agli Stati. Nell’articolo di fondo di Scalfari, sulla Repubblica di ieri,  la rifondazione del paese quanto a valori nei quali riconoscersi era il tema centrale. Dove il vero confine ideologico e politico era rappresentato dal tornare ad una sinistra capace di essere tale , che si fonda su riformismo , sulla capacità di modificare per sempre l’attuale lobbismo ed il potere delle clientele .Occorre ,come ho più volte sottolineato,  cercare al di là del consenso ,del  moderatismo di facciata, dei conservatori legati ai privilegi.

Ma per far ciò occorre superare questo modo di fare sinistra. Del dividersi inutilmente . Inaccettabile vedere un PD che si divide su un argomento come il  diritto dei cittadini ad autodeterminarsi, sia in termini di convivenze che di testamento biologico. Prima ancora che del  diritto dei cittadini a scegliersi i propri rappresentanti, diamo loro il diritto di scegliere  quale tipo di società vogliono vivere e realizzare. Diamo spazio ai diritti individuali che da 50 anni sono compressi da una condizione di subalternità dell’individuo ad una concezione dello Stato democristiana che non ci appartiene e non corrisponde più alla realtà sosciale del paese.

A me pare che si assista ad  un gran corsa al niente. Vedete é da un pezzo che critico questo sensazionalismo, questo criticare tutto per poi non fare niente. Berlusconi, il buffone per antonomasia, è il degno rappresentante di questa platea di interessi , di  scambio di favori , che ad ogni suo sussulto ci rovina sul piano internazionale. E d’altronde come non comprendere lo sconforto che genera la sua ricandidatura nelle cancellerie europee.   Ma come é possibile, ci si domanda in Europa ed in USA, che dopo gli errori compiuti, in Italia possa ancora accadere Purtroppo accade?

 E’ del tutto legittimo che la situazione del “dopo Monti” , vista da fuori,  crei del panico. Le pulsioni populiste alle quali assistiamo non fanno presagire a niente di buono.

 Berluscones alla Santanché,  imprenditori lobotomizzati alla Briatore, Grillo& friends con le loro trovate anti tutto, cattolici alla CL in salsa Opus dei , ovvero fede+ profitto+potere = supporto alle eccellenze pro domo loro , S.Raffaele, Fondazione Maugeri ecc, cattolici finto liberali alla Todi, amanti del sistema Ruini, tutti in cerca di gonzi ai quali vendere un progetto di società futura che sappia di nuovo e rispecchi i vecchi valori di riferimento. 

Non che la sinistra sia esente dal proporre compromessi altrettanto nauseabondi. Se il nuovo del PD é quel giovin signore che da boy scout ha scalato il Pd  fiorentino, dalle Acli e dalla DC paterna, tale Renzi , non si andrà certo lontani.

Le vere riforme nel PD, quelle che possono modificarne la natura ed il futuro  sono: taglio totale dei mandati parlamentari ,massimo 2! In tal modo 90 roboanti tromboni andranno a casa. Sistema elettorale a doppio turno senza se e senza ma.  Basta con finti compromessi con PDL  Se non ora , quando la sinistra andrà al governo. Primarie aperte di coalizione entro 2012. Revisione in senso “laicista” delle attuali posizioni politiche. Occorre essere percepiti come rinnovatori seri e veri per convincere l’elettorato formato dagli indecisi e da coloro che avendo perduto ogni speranza si dichiarano astensionisti.

Il problema non é correre dietro una maggioranza futura con un programma a geometria variabile, ma produrre un movimento per costruire un serio progetto di società futura per l’Italia. Il buon Panebianco ,politologo ” dei se e dei ma”, sul Corriere si affannava a declinare da buon teorico gli elementi per addivenire ad un risultato progettuale  concreto. I partiti dovrebbero dichiarare in anticipo tutta una serie di condizioni e misure che prenderebbero nei primi 100 giorni di governo. Peccato che il povero Panebianco finga di non ricordare che con leaders alla Berlusconi ogni promessa sarebbe disattesa ,o  peggio , confutata nel giro di 48 ore.

I tempi attuali non sono fatti per gente dallo stomaco debole. Sono spesso accusato di pessimismo ,ma in realtà cerco sempre di vedere un pò più in là quello che può accadere,  cercando di essere vigile e preparato. Se rileggete alcuni blogs di due, tre mesi fà vedrete che la mia previsione della caduta del PIL a -2.4% era già descritta. Giustamente Monti sà che in Agosto l’Italia sarà sotto l’ attacco della speculazione. Con 1/4 dei capitali occorrenti  in periodo normale, si potrà puntare a ribasso e ampliare i differenziali italiani provocando squilibri elevati, sia in termini di flussi, che di costi aggiuntivi per l’erario nazionale.

A fronte di tutto questo media , partiti, politici sembrano interessarsi a piccole beghe, alla più idiota quotidianità balneare. L’autunno sarà amaro. Altri 300 mila italiani saranno senza lavoro. Il ritmo di chiusura delle PMI continuerà senza arrestarsi. Abbaiare alla luna, prendersela con Monti non servirà a niente. In questo scenario il populismo rischia di avvolgersi intorno agli occhi di molti italiani . Le sirene degli affabulatori di professione saranno a pieno ritmo.  Non so se si addiverrà ad una nuova legge elettorale seria. Non ci credo. I calcoli sono ancora legati al destino di questi partiti, non all’interesse degli italiani. Premi di maggioranza, sbarramenti, ricorso a sistemi proporzionali artefatti, questi sono tutti mezzi per mantenere lo stauts quo. Diffido molto di questi 10 mesi che ci separano dalle elezioni.

Gli esami non finiscono mai e ciò a cui saremo chiamati a decidere é davvero un passaggio fondamentale per il paese. Credo  ch,e anche se con difficoltà, questo momento di verità sia compreso  e vissuto da molti italiani. Si dovrà sforzarsi di vedere al di là del nostro interesse specifico e provare a sentirci un pò più europei. Soggetti e cittadini di un territorio più esteso dei nostri comuni. Questo se vale per i cittadini elettori, a maggior ragione vale per i partiti che dovranno declinare gli interessi rappresentati in un contesto più vasto. In vari blog  ho sottolineato che il progetto socialista italiano non può realizzarsi  senza tener conto di quello europeo. Non  si può più addurre scuse meschine, quali  quelle diversità manifestate dal PD per non essere partecipi all’internazionale socialista.  Le differenze , se ve ne sono , devono essere superate, non devono premiare tesi scissioniste , o distinguo di credo e fede. La laicità é il futuro europeo. La decisione della Corte Costituzionale tedesca di proibire, nell’interesse del bambino, pratiche mutilanti come la circoncisione, affermano senza mezzi termini la supremazia della tutela del cittadino da pratiche religiose discutibili ed inaccettabili da un punto di vista di diritti dell’individuo.

Vedete ,il progresso non é solo un fatto di cambiamento, ma soprattutto il portato , la visione di un modo diverso di concepire e percepire l’evoluzione della società. E’ evidente che il percorso é lungo e mentre già migliaia di uomini e donne lo intravedono, o  già lo vivono, altre si avvicinano alla transizione.  L’importante é sapere distinguere il trend e cercare di assecondarlo . Non opporvisi pensando di poter evitarlo.

Buona vita a tutti.   

Informazioni su exult49

JOHNS HOPKINS UNIVERSITY - MANY DIFFERENT LIVES- MORE THAN HALF SPENT ABROAD- CRITIC OF THE NOWADAYS ITALIAN WAY OF THINKING NEVERTHLESS OPTIMISTIC ! Leggete, il quotidiano del blog "free": "The exult49 Daily". www.paper.li/exult168/131966546
Questa voce è stata pubblicata in europa, International relations, Politics. Contrassegna il permalink.