PERCHE’ GLI STATI UNITI NON SONO UNA NAZIONE CRISTIANA


Portrait of Thomas Jefferson by Rembrandt Peal...

Image via Wikipedia

Approfitto del tema scelto dal mio amico Ed per fare quattro considerazioni sul ruolo delle fedi.

Ricordare ,ove ve ne fosse necessità , che al contrario di un diffuso ,ma errato giudizio, la storia degli USA alle origini era fondamentalmente laica !
Così, come in molti altri paesi, la libertà di espressione e di credo proveniva da forti tensioni sociali e da altrettante tragedie umane.

L’eccidio dei protestanti da parte dei cattolici in gran parte d’Europa, praticato dalle dinastie regnanti ,sotto l’alto patronato dei pontefici, in Francia , Scozia, Irlanda, Inghilterra aveva prodotto un esodo di massa verso il Nord America. In verità, precedentemente, si erano già allenati contro gli ebrei, creando i famosi ghetti e decretandone il tal modo la separazione dalla società civile.

Sarebbe fuorviante ed errato il credere che i Pilgrims , o pellegrini, che popolarono la costa est degli USA ,fossero i puritani che oggi vengono dipinti dalla storiografia più becera.
No, coloro che avevano subito il dramma dell’essere “credenti diversi” e che per salvarsi la vita avevano dovuto fuggire dall’Europa , bigotta e xenofoba come sempre, non discriminavano più una volta giunti in America.

D’altronde la religione nel veccchio continente é da sempre un mezzo per le élite al potere per mantenere il proprio status. Se pensate all’ unità d’Italia. 1861, con i moti insurrezionali e progressisti si unifica, non certo in nome dei principi cristiani. Al contrario. Nel 1870 con Porta Pia si abbatte il potere temporale dei Papi. Niente di più logico.
Ma quando arriva il fascismo si ricorre per cementare “la Nazione” alla religione . E con i Patti Lateranensi il maestro elementare Mussolini butta nel cesso gli ideali del Risorgimento per far posto al nuovo/vecchio sistema di potere di cui necessita per governare :

il matrimonio tra il ferro degli industriali del Nord ed il grano dei latifondisti del Sud.
Tutti intimamente legati a santa madre chiesa da vincoli economici.

Comprenderete bene che allora non ci si deve certo sorprendere se il Primo Clown di oggi
grazia la S. Sede di 8 miliardi di tasse l’anno per le proprietà ecclesiastiche su territorio italiano e di altri 3 per le sue attività commerciali,albeghiere, editoriali.ecc..
Ai quali si aggiungono altri 2.5 miliardi dell’8 x mille che i cittadini versano.

Ma scusatemi , sono andato un pò fuori tema, preso come ero al pensare a quante manovre fiscali potremmo evitarci se fossimo uno Stato normale.Ma non lo siamo e continueremo a non esserlo fin quando l’ignoranza pervade la maggioranza di questo paese.

Ecco Stato ,quindi noi cittadini, non governo. I padri fondatori americani eranoin maggioranza assoluta agnostici, ma, anche se credenti vivevano e praticavano la loro fede come fatto puramente individuale e soggettivo.

Thomas Jefferson, George Washington, per citare i due più noti ,sapevano bene da quale caos i loro concittadini erano fuggiti.
In particolare il primo, nella dichiarazione dei principi fondamentali , indicava ,oltre che l’ uguaglianza tra gli uomini ed il diritto alle libertà fondamentali , anche un principio che la dice lunga sulla laicità del suo pensiero.
Il diritto di perseguire e possibilmente conseguire la felicità!!!

Forse scritto in tal modo a voi oggi non sembra un granché, quasi un’ovvietà.

Beh ,vi sbagliate, e di grosso.
Sta a significare che ciascun cittadino é libero di cercarla su questa terra “hic et nunc” , non nell’al di là ,come cattolicamnte inteso, e nei modi e tempi che più gli sono congeniali.
Quindi libero di valutarne individualmente appieno l’importanza soggettiva, al di là di ogni concezione religiosa. E se mi permettete questa disgressione, anche il diritto individuale di scegliere quando e come lasciare questa vita.

Ma oltre a questi principi introdotti nella Carta ,ne aveva soprattutto posto in evidenza un’altro ; “L’erezione di un muro concettuale ,una separazione netta tra Stato e Chiesa” .

E questo é il “divide ideologico e politico” tra coloro che oggi amano definire gli USA         “La nazione cristiana” e coloro che invece amano vederla,  quale sempre é stata,             “una nazione secolare”!

Ecco perchè le parole dei padri fondatori pongono un serio limite al potere esercitato dalle decine di congregazioni religiose che oggi pullulano in USA.
In particolare dagli anni ’70 il proliferarsi di fondamentalismi e fondamentalisti é divenuto  veicolo delle comunità più tradizionaliste e conservatrici del paese che intendono dividere  e segmentare la Nazione secondo le più bieche distinzioni

Attraverso il proliferare di questi principi conservatori , “temi riproposti oggi dai tea party” si veicola la nuova xenofobia dei bianchi contro tutti gli altri.    Gli Aliens,  come recita da sempre,  la burocratica definizione americana di coloro che sono stranieri residenti! Pensate allora ai clandestini che sono milioni di invisibili ………

In un paese che é stato per anni l’alfiere del melting pot e del multiculturalismo .

Eh sì, ma allora nei ’70/’80 e fino ai ’90, l’America era l’ombellico del mondo,i bianchi ,  o meglio gli W.A.S.P. , White anglo saxon protestants, erano in cima alla piramide socio-economica e potevano permettersi il lusso di essere e definirsi democratici.

Oggi non più . Già nel 2020 saranno minoranza in vari Stati dell’Unione!
Ah la demografia , quale meraviglioso mezzo d’ intervento, regolatore della stupidità umana!

E allora la reazione a questa perdita di potere e status determina il risorgere di supposte supremazie razziali , credute ormai assopite.

E’ proprio vero quest’umanità é davvero idiota , non impara mai dai propri errori e ripete sempre se stessa!
E le religioni continuano a rappresentare il maggiore ostacolo e veicolo  al progredire intellettuale dell’umanità.

Come affermava Jefferson in una delle sue considerazioni più famose ; ” Se vi accade di interrogarvi sull’esistenza di dio, considerate che, qualora ve ne fosse uno, dovrebbe accordare maggiore preminenza ed importanza alla Ragione, piuttosto che alla più cieca paura”

Purtroppo sembra che la ,o le paure, quest’umanità le coltivi così bene che le serre dei credo, siano sempre in cinta, come la mamma degli imbecilli ….

Buona vita

Why the United States is not a Christian nation As America celebrates its birthday on July 4, the timeless words of Thomas Jefferson will surely be invoked to remind us of our founding ideals — that “All men are created equal” and are “endowed by their Creator” with the right to “Life, Liberty and the pursuit of Happiness.” These phrases, a cherished part of our history, have rightly been called “American Scripture.” But Jefferson penned another phrase, arguably his most famous after those fr … Read More

via Eideard

Annunci

Informazioni su exult49

JOHNS HOPKINS UNIVERSITY - MANY DIFFERENT LIVES- MORE THAN HALF SPENT ABROAD- CRITIC OF THE NOWADAYS ITALIAN WAY OF THINKING NEVERTHLESS OPTIMISTIC ! Leggete, il quotidiano del blog "free": "The exult49 Daily". www.paper.li/exult168/131966546
Questa voce è stata pubblicata in europa, politica-economia, relazioni internazionali e contrassegnata con , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.