Opus Dei e i poteri forti……


Cross of Opus Dei - based primarily on en:Imag...

Image via Wikipedia

Nel mio precedente blog mi rallegravo e consideravo altamente positiva la caduta di Geronzi , o per meglio chiarirmi , della cordata alla quale la sua persona fa riferimento ormai da 40 anni. Sì, intendo quei poteri forti di cui molti parlano ed a cui fanno riferimento,senza mai di fatto citarne né opere , né nomi.

Le opere ci sono, eccome si chiamano Opus Dei, Faes,Fondazione Rui (Residenze Universitarie Internazionali), quel laboratorio avanzato di proselitismo della destra economico imprenditoriale che già molti anni fà veniva denunciato.  Oggi potremmo definire questo un blocco di consenso che ha supportato ed intrattenuto il potere berlusconiano sino ai giorni nostri.  Lo stesso nostro Primo Clown é un sostenitore dell’Opus. D’altronde non poteva non esserlo,quando infatti Don Giussani ,fondatore del S. Raffaele, di cui é grande amico il nostro , definisce i ciellini dei balilla in confronto ai panzer ed alla forza politica di cui dispone la sorella maggiore.

In effetti a vedere la lista dei militanti iscritti ,o appartenenti alla nomenklatura dell’Opus Dei, dei sostenitori,coloro che sostengono e sono molto vicini all’organizzazione ed infine gli ospiti ,ovvero coloro che vengono invitati e partecipano alle varie inziative promosse , c’é di che rabbrividire quanto a nomi e funzioni/responsabilità coperte.

Nel mondo della finanza per non andare lontani ne fanno parte da decenni il Presidente   della cassa di risparmio di Verona, Paolo Blasi, l’Amm.Del. Banca di Roma, Carlo Salvatori. Guarda caso tra i sostenitori ritroviamo un certo Cesare Geronzi che assieme al suo ex collega Antonio Fazio (soprannumerario)   ha trascorso 30 anni in Banca Italia prima di cercare fortune sue e per conto terzi nel bacino potenziale della politica italiana. Proprio oggi sul Sole24 ore ,in un’interessante articolo, si riportava il volume di ricchezza patrimoniale bruciata da questo proto manager. Lo stesso Scalfari su Repubblica di ieri, nella sua tradizionale spalla,  riportava,con la medesima sintesi,quanto da me accennato nel blog di sabato.

Ovvero la perniciosa abitudine di questo tipo di bancari , divenuti banchieri, non per meriti gestionali, che con alacre foga si sono ingegnati a creare surretiziamente liquidità su proprietà e titoli altrui. Basti vedere il caso Cirio di cui il nostro Geronzi  é stato a suo tempo protagonista, insieme ad altri , ed oggi pende su di lui una richiesta di condanna a 16 anni!

Ma certo tra gli ex Dc ,oggi Unione di Centro ,non c’è da meravigliarsene, la schiera dei numerari e sopranumerari é tra le più fitte. La Binetti, Casini , Buttiglione, il giornalista agiografo di Escrivà ,il fondatore dell’Opus ,Vittorio Messori ,assurto oggi a vaticanista senior e  grande amico del numerario  dell’Opus, il cardinale Ratzinger. Savino Pezzotta, Rutelli e sua moglie Barbara Palombelli.  A questo proposito,ricollegate i fili della memoria e di quanto scritto circa la casta che riproduce se stessa. Questa é in fondo l’Italia di Montezemolo. La versione più presentabile di un pret à porter che non passa mai di moda , un completo Chanel, che in fondo ha sempre il suo “Charme”!

E sì,   in fondo,ora che il cardinale Ratzinger, ex presidente della Congregazione per la dottrina della fede  (Ex Sant’uffizio)  é divenuto papa, la prelatura personale dell’Opus Dei ,così é definita l’organizzazione , risponde direttamente a lui,e a lui solamente.

E’ proprio il caso di definirla una chiesa nella chiesa. E così la prelatura ,come si suole dire, é divenuta,grazie al prossimo santo Giovanni Paolo II, colui che l’ha sdoganata in  Vaticano casa e chiesa! Non c’é da meravigliarsi che siano stati battuti tutti i records per il suo percorso di santificazione. Se fosse stato per Paolo VI il buon Escrivà de Balaguer avrebbe continuato a scarrozzare il cadillac nera per le vie di Roma ed a far proseliti , ma non sarebbe mai stato accolto in pompa magna in Vaticano. Mala tempora currunt.  A dire la verità,c’é un’altra Compagnia che ha combattuto con una certa veemenza ed intelligenza la ciurma dei predicatori fondamentalisti ed imprenditori,che amava definire l’Opus            “la massoneria cristiana”. La Compagnia di Gesù. I poveri Gesuiti,   già sotto il regno di Woitila  erano       caduti in disgrazia. I nuovi ricchi hanno saputo battere quest’antica congregazione,che faceva apostolato di fede attraverso cultura ed intelligenza e,talvolta nel passato,con torture e ostracismi,  con bieco  proselitismo,attraverso stretta obbedienza, integralismo e segretezza.

D’altronde viene  da sorridere  alla estrema segretezza   con la  quale l’Opus  opera nel     mondo.  Si consideri che l’Opus Dei ha un suo proprio Indice dei libri proibiti,   sempre aggiornato e con un rating   che va dal 1 al 6. Grado 1 sono i testi che possono essere letti con profitto spirituale,6 i testi pericolosi,      che possono essere consultati solo con accordo della prelatura. Bene,sappiate che l’80%  di questa schedatura mette fuori legge la maggior parte della cultura e del pensiero occidentale moderno.   Da Foscolo a Einstein, da Popper a Le Goff. Per non citare Kant, Voltaire ,Spinoza. Pure alcuni scritti di Ratzinger hanno un rating 3/4 . Tutto ciò per dire che il franchismo, il fascismo, il classismo restano  un tratto  profondamente genetico in questo fervore religioso integralista.

Una Prelatura che risponde unicamanete al papa, che conta circa     87.000 adepti nelle varie categorie, 2000 preti al 2009,presente in 90 paesi del mondo.70% dei menbri sono secolari,  definiti sopranumerari,  e vivono vite legate alla loro carriere,solo il 30% sono celibi , chiamati numerari e  vivono nei centri dell’Opus Dei . Tra questi il presidente della Lombardia,Roberto Formigoni, pupillo del cardinale Tettamanzi, grande sostenitore  dell’Opus.

Oltre a disporre di molti mezzi finanziari , varie fonti stimano in circa 60 milioni di dollari all’anno   gli introiti dell’organizzazione provenienti da patrimonio, donazioni, lasciti ecc. Una multinazionale che si comporta,ed é  gestita come  tale,per quanto riguarda l’educazione religiosa.   Che in Italia solamente opera in dodici capoluoghi di regione, i più ricchi , manco a dirlo. Per color che fossero interessati  il sito dell’Opus Dei è: www.opusdei.org

Buona vita a tutti.

Annunci

Informazioni su exult49

JOHNS HOPKINS UNIVERSITY - MANY DIFFERENT LIVES- MORE THAN HALF SPENT ABROAD- CRITIC OF THE NOWADAYS ITALIAN WAY OF THINKING NEVERTHLESS OPTIMISTIC ! Leggete, il quotidiano del blog "free": "The exult49 Daily". www.paper.li/exult168/131966546
Questa voce è stata pubblicata in europa, politica-economia, relazioni internazionali e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.