Il vero senso della vita……………


Un personale sentito omaggio ad un grande italiano e regista : Mario Monicelli.

E’ riuscito a rimanere lucido ed ha saputo accompagnare e descrivere con acume ,intelligenza e senza sconti  gli ultimi 50 anni di “questo paese alla deriva” ,come lui stesso lo definiva, di quest’Italia e degli italiani. Il suo gesto ,per quanto tragico, dimostra la sua piena ,totale autonomia dalle morali ed in particolare da quelle dominante.

Il suo essere e voler essere iperlaico,il desiderio di poter e volere gestire la propria vita fino in fondo dimostra quanto lucido fosse il suo “Io” nonostante i suoi 95 anni. La grande ironia, il suo graffiante sarcasmo, hanno  vinto fino in fondo, per uscire dal mondo a testa alta e e senza attendere l’ora,ma facendola sua! Il suo motto era “muoiono solo gli stronzi”.

Un grande piacere vedere quest’ultima puntata di “Vieni via con me”.                              Forse la migliore, la più equilibrata,la meno pompata dai media, ma anche quella con il maggior impatto centrale contro quella visione che vede dell’Italia  solo una massa inerme , una maggioranza silenziosa . Poiché ,come ha dichiarato  Fazio stesso, se la TV é di tutti allora non si può dire niente! No il bello é che si può! Si può e  si deve. Ed il come lo si dice conta, eccome se conta…….                                                                                                             La dimostrazione che senza intellettualismi,senza l’uso dei politici a perdere ,senza falsi moralismi ,si riesce ad interessare un pubblico così vasto confezionando un programma a stadi eppure accattivante. Il sapore del racconto che racconta se stesso e si racconta per raccontare…..Quindi sognare é lecito! Anzi l’invito é a sognare di più …….                           Un’ulteriore motivo di soddisfazione ,almeno per me , il rifiuto chiaro e categorico contro la richiesta dei fondamentalisti cattolici ,alla Buttiglione/Casini per intenderci, di voler partecipare alla trasmissione per mostrare il loro punto di vista. Vivere la sofferenza altrui con cristiana determinazione,forse però senza umanità. La conosciamo bene questa visione perché ne vediamo gli effetti  da centinaia di anni e ne siamo francamente disgustati!

A proposito di cattolici ,di centro ……..! Chi segue il mio blog sa quanto consideri  Dalema l’affossatore del PDS,il becchino di quello che rappresentava il grande partito della sinistra.Colui che era definito “il migliore” dopo Togliatti .Bene, con le sue furbizie ha massacrato i valori veri della sinistra .Un politico che ha fatto della sua persona la centralità del partito e che incapace di strategia politica ,ma fornito  di grande tatticismo interno, ha finito la sua corsa su una poltrona offertagli dal PDL quale presidente del Copasir.Che pena….

A dimostrazione di quanto affermato la sua ultima uscita é stata la proposta fatta attraverso un’intervista al Messaggero. Una grande coalizione dal FLI a Vendola.             Solo uno che non ha capito nulla degli italiani può uscirsene con una “battuta del genere”.

Una  barzelletta alla berlusconi. Gli italiani ,purtroppo non sono tedeschi. Una grande coalizione non solo non sarebbe compresa,ma soprattutto riuscirebbe ancor più a mischiare l’erbacce con quelle sane, producendo risultati ancor peggiori. Si comprende perché il PDS é stato fatto prigioniero dalla bicamerale con un leader intellettuale  come Dalema.

Per contro ,forse occorre davvero rifondare con Vendola il partito per recuperare i valori della sinistra ,quelle vera,lasciare i cattolici vivere le loro ansie ed eventualmente i loro pentimenti, ma soprattutto riprendere con loro ,o senza di loro, il cammino.                   I Letta,i Meloni,i Colaninno, snaturano l’essenza stessa dell’essere popolo di sinistra.Smarcarsi, differenziarsi,valorizzare i contenuti del programma .Un puro marketing elettorale che risvegli in quei figli di operai convinti di divenire ,o essere divenuti  borghesi dalle boutades berlusconiane che quel sogno non solo non si é avverato,ma che é già finito.

Se é vero ,come é vero che con questa legge non si può stravincere,il momento pare opportuno per verificare se si vuole vincere davvero ,o partecipare!Con i cattolici ci si allea quando si é vinto.  Non prima!    Altrimenti i meccanismi di questa società ingessata,clericale e peggiore riescono a fagocitare anche la migliore delle volontà.

Fra candidati quali Fini,Montezemolo e Vendola ed elezioni a fine legislatura,  con un PD in versione combattiva qualche chances potremmo averla. Ma nel frattempo occorre rimboccarsi le maniche e non star lì ad attendere le mosse degli avversari. Occorre riprendere in mano temi di grande impatto che siano veramenti sentiti dal cittadino e su quelli battersi, senza i se  ed  i ma che la presenza ondivaga di una classe politica ormai spenta pone per non mutare mai niente.

Buona vita a tutti.

Annunci

Informazioni su exult49

JOHNS HOPKINS UNIVERSITY - MANY DIFFERENT LIVES- MORE THAN HALF SPENT ABROAD- CRITIC OF THE NOWADAYS ITALIAN WAY OF THINKING NEVERTHLESS OPTIMISTIC ! Leggete, il quotidiano del blog "free": "The exult49 Daily". www.paper.li/exult168/131966546
Questa voce è stata pubblicata in europa, politica-economia. Contrassegna il permalink.