Dossieraggio e scheletri negli armadi


Non é certo una novità che la politica in questo paese si faccia attraverso media addomesticati e giornalisti surrogati.Quindi niente di nuovo nel vedere che, dopo l’appartamento di Montecarlo, di cui gli italiani si sono sorbiti tutti i più oscuri dettagli ,ora tocchi alla Marcegaglia.Certo lei può sempre disporre di una testata di tutto rispetto  per controbattere: Il Sole 24 ore, proprietà della Confindustria.

Ma che i problemi di famiglia prima ,o poi affiorassero anche sulla stampa era cosa prevedibile.Il padre Steno industriale del ferro e imprenditore acuto ha sviluppato il suo business grazie anche alle aree in disuso dove venivano collocate le rottamazioni.Da qui nascono varie denuncie di cui la più importante riguarda una discarica che posta sotto sequestro per inquinamento ambientale é stata all’origine di indagini fella guardia di finanza. Quest’ultima  ha condotto poi ad alcuni accertamenti anche nei confronti di un altro grande imprenditore del settore affine per settorialità e costumi, il Cav.Arvedi .Due Cav. del lavoro di due provincie della bassa lombarda ,Mantova e Cremona, accomunati dalla stessa sorte .Aziende che trasportano rottami di ferro da una parte all’altra della penisola “su gomma”  .E pare che qualcuna di queste aziende di trasporto non sia proprio il massimo della trasparenza……ma invece in odor di camorra. E poi i lumbard sbraitano……Ma se oggi più del 50% dei profitti della camorra e n’dranheta vengono direttamente fatti in Lombardia /Veneto/Emilia Romagna.

Che qualcuno non andasse a spulciare a quale punto sta questa benedetta indagine non sorprende quindi. Ma il tempismo é indicativo. Quando all’orizzonte politico spunta il potenziale nemico dalle vesti bianche ,anch’egli ex presidente confindustriale, che potrebbe spostare l’asse della politica confindustriale non più verso il moribondo Berlusconi,ma verso il nuovo centro……..Allora si vuol ricordare alla presidente della Confindustria  che é meglio che taccia e non appoggi il vecchio mentore Montezemolo. Un avvertimento in puro stile politico/mafioso.Uno stile inconfondibile della politica italiana degli ultimi 15 anni.

Ma certo, vista la pervicace ,atavica riluttanza del medio italiano verso l’informazione,visto il controllo esercitato direttamente ,o indirettamente sui media ,quanti sono in grado di porre insieme i pezzi del puzzle. Ci sarà da ridere,o piangere ,come preferite, nel prossimo futuro riguardo alla discesa /ascesa del  democristiano per eccellenza. Già ora si profila uno scontro su NTV contro FS. Ma queste sono pinzillacchere come direbbe Totò.

Certo che comunque fin quando i cittadini non si ribelleranno e non si comporteranno da tali la politica italiana si dibatterà tra glia ffari degli uni e quelli degli altri. Mai dei problemi del Paese.Ma dei loro “finti” leaders. Invece di andare alla ricerca di persone dotate di carisma, o più volgarmente di capacità sociometrica di leadership, i partiti dovrebbero cercare di mettere assieme gruppi di persone intelligenti ,capaci e dotate di esperienza che possano mettersi al lavoro per far uscire questo Paese dalla melma nel quale lo hanno condotto gli imprenditori della Milano da bere!Invece siamo (sono)  sempre, come i poveri credenti, alla ricerca dell’uomo della provvidenza!

Buona vita a tutti.

P.S. Una piccola ulteriore considerazione . Davvero strano che proprio de 3 settimane l’illustre giornalista vittorio Feltri si sia dimesso dalla direzione del Giornale. Forse qualcuno lo ha avvisato per tempo di quanto stava per accadere ed il fido luogotenente Sallusti farà da foglia di fico.Tra mandanti,sodali,compagni di merende questa é la situazione della politica e dei giullari che la compongono…….

Annunci

Informazioni su exult49

JOHNS HOPKINS UNIVERSITY - MANY DIFFERENT LIVES- MORE THAN HALF SPENT ABROAD- CRITIC OF THE NOWADAYS ITALIAN WAY OF THINKING NEVERTHLESS OPTIMISTIC ! Leggete, il quotidiano del blog "free": "The exult49 Daily". www.paper.li/exult168/131966546
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.